Ex Magazzini Aeronautica Militare

Roma
2021

Il progetto per la nuova struttura proposto dal RTP si basa su principi che rispecchiano gli obiettivi e le direttive della S.A., mirando a creare un edificio aperto e integrato con la città. Questa struttura, caratterizzata da un’architettura di vetro, è pensata per essere un luogo di aggregazione e comunicazione, mantenendo al contempo l’identità originale del complesso.

La trasparenza dell’edificio favorisce l’interazione con il contesto urbano, rendendolo un punto di attrazione e scambio. La grande hall di ingresso, che si affaccia su Via Pacinotti, è progettata come uno spazio dinamico che accoglie le funzioni dell’Archivio e definisce nuove aree pubbliche.

La demolizione degli uffici esistenti e la loro trasformazione in spazi aperti e permeabili contribuiscono a creare un ambiente pubblico di qualità, dove natura e socialità giocano un ruolo centrale. L’edificio si sviluppa su più livelli, offrendo una varietà di spazi adatti sia a eventi che all’uso quotidiano, con una terrazza accessibile 24 ore su 24 che enfatizza la vocazione culturale e ricreativa del luogo.

Il progetto trasforma un’area precedentemente non valorizzata in un nuovo fulcro urbano, con l’ultimo piano che diventa una grande piazza coperta, arricchita da spazi per la ristorazione e attività espositive, che si aprono su terrazze panoramiche.

Gli Archivi sono progettati con un layout razionale e facilmente gestibile, diventando il cuore funzionale del progetto, che si distingue per la sua doppia natura pubblica e archivistica, un punto di incontro per la comunità.

Dal punto di vista ingegneristico, il progetto si coordina con il concept architettonico per identificare le soluzioni costruttive e tecnologiche più adatte, bilanciando le esigenze funzionali con la conservazione e valorizzazione della struttura esistente.

L’adeguamento sismico e statico dell’edificio prevede il rinforzo delle strutture esistenti e l’introduzione di nuovi elementi controventanti, oltre a shock-transmitters per gestire i carichi sismici, garantendo la sicurezza e l’integrità dell’edificio e dei materiali archiviati.

Infine, il sistema degli impianti è progettato per rispondere alle esigenze specifiche degli spazi di archiviazione, assicurando il controllo dei valori termo-igrometrici e minimizzando i consumi energetici attraverso l’uso di pompe di calore reversibili e sistemi di diffusione efficienti, integrati nel design dell’edificio.

 

Studio Transitarchitettura
VIVA consultingacustica
Geosatgeologia

Related projects

Roma / 
2021 - in corso
Milano / 
2020 - in corso
Milano / 
2021 - in corso