EXPO2015 – Padiglione Vietnam

ANNO 2014 – 2015
CLIENTE Expo 2015
VALORE € __ milioni
ATTIVITA’ Progetto strutturale e impiantistico.
LOCATION Milano, Italy
CREDITS progetto architettonico:
Vo Trong Nghia
LINKS square

Il padiglione vietnamita all’Expo 2015 di Milano è stato progettato da Vo Trong Nghia Architects, con BMS Progetti responsabile della progettazione strutturale ed impiantistica.

Lo spazio espositivo su due piani è costituito da un parallelepipedo di circa 28x11m ed alto circa 7m. E’ stato realizzato interamente in struttura metallica poggiante su platea in calcestruzzo armato, e racchiuso esternamente da facciate vetrate, al fine di offrire un continuo rimando tra interno ed esterno. I pilastri ricadenti all’interno del volume fungono da sostegno della copertura, mentre quelli esterni, ricadenti entro la vasca d’acqua perimetrale, sono liberi e sormontati, come gli altri, da vasi idonei al contenimento di apparati radicali per una foresta di alberi alti circa 2-3 metri. Tutti i 25 pilastri, svettanti a varie altezze al di sopra della copertura del padiglione, sono coperti con un rivestimento svasato in canne di bambù. Gli elementi leggeri in bambù sono prefabbricati, così che il padiglione possa essere facilmente smontato e riciclato dopo il termine della manifestazione, e sono stati forniti da ditta specializzata con esperienza in Vietnam.

Gli alberi sono elementi di impatto visivo ed emotivo per i visitatori, ma fungono anche da ombreggiamento sulla costruzione, al fine di bloccare la radiazione solare, mentre il “Lotus Pond” genera un microclima fresco all’interno del padiglione. Inoltre, gli alberi assieme al laghetto creano una brezza rinfrescante, attivando il risparmio energetico dell’edificio e creando un ambiente confortevole nella zona circostante. Un paravento fornisce schermatura dal vento nei giorni più freddi, ma nei giorni caldi può essere rimosso e il padiglione viene raffreddato dalla brezza. Pietre segnapassi a forma di foglie di loto guidano i visitatori verso l’ingresso, mentre pareti schermanti lungo tutto il perimetro si ripiegano a portare ventilazione naturale nelle aree espositive.